INSIGNE COLLEGIATA DI SAN LORENZO

 

Antica chiesa che giÓ in una bolla di papa Adriano IV, in data 12 maggio 1159, e poi in molti altri documenti posteriori Ŕ ricordata come chiesa matrice di tutte le altre chiese di Sarteano. Come sacro edificio Ŕ precedente al XII secolo.  In fatti esisteva una Pieve i cui resti furono visibili fino alla seconda metÓ del secolo XVII. 

Nel sec XVI assunse l'aspetto che tuttora conserva, i lavori di ampliamento e adattamenti furono eseguiti in parte a cura del Papa PIO III. (Francesco Tedeschini Piccolomini )

Nel 1756, dopo  una ulteriore ristrutturazione le fu dato il titolo   di "Insigne  Collegiata". Nel 1948 subi l'ultima ristrutturazione con il rifacimento del pavimento e dell'altare maggiore, cosi come li vediamo.

Nel 1756, dopo  una ulteriore ristrutturazione le fu dato il titolo   di "Insigne  Collegiata". Nel 1948 subi l'ultima ristrutturazione con il rifacimento del pavimento e dell'altare maggiore, cosi come li vediamo.

 

 

Nel 1756, dopo  una ulteriore ristrutturazione le fu dato il titolo   di "Insigne  Collegiata". Nel 1948 subi l'ultima ristrutturazione con il rifacimento del pavimento e dell'altare maggiore, cosi come li vediamo.

Nel 1761 giunse il quadro raffigurante l'immagine della Madonna del Buon Consiglio, ordinato dall'allora Arciprete Bacherini, che fu da subito oggetto di venerazione da parte del popolo sarteanese. La devozione  crebbe ancora di pi¨ in seguito alla peste che colpi questa comunitÓ nel 1855. Il popolo di Sarteano, fece pubblico voto alla Madonna di edificare  una cappella se fosse stata allontanata la peste. Il 9 ottobre 1864 fu inaugurata la Cappella della Madonna del Buon Consiglio all'interno della chiesa Collegiata. Nel 1931 l'immagine fu incoronata da parte del Capitolo Vaticano,  nel 1932 fu dichiarata Patrona dell' intera comunitÓ di Sarteano e nel 1969 il vescovo Valdini consacro la allora Diocesi di Chiusi alla Madonna del Buon Consiglio